home   chi siamo  |   dove siamo  |   servizi  |   news  |   mappa del sito  |   contattaci  |   Privacy  |  
(1) 2 3 »
IGIENE ALIMENTI : Acrilammide: controlli da parte delle Asl
Inviato da csa il 21/2/2019 17:19:45 (224 letture)


A seguito dell’entrata in vigore, l’11 aprile 2018, del Regolamento UE 2158/2017 (che istituisce misure di attenuazione e livelli di riferimento per la riduzione della presenza di acrilammide negli alimenti), le aziende sono obbligate ad adottare delle misure per contenere la produzione di acrilammide in taluni prodotti alimentari quali, ad esempio: caffè, prodotti da forno fini; biscotti, pane, etc.
Queste misure, per gli operatori del settore alimentare che svolgono attività di vendita al dettaglio e/o riforniscono direttamente solo ad esercizi locali di vendita al dettaglio, devono adottare procedure più agevolate, ovvero quelle presenti nell’allegato II del predetto regolamento e tali procedure devono essere dettagliate nel Manuale di Autocontrollo aziendale conseguente all’analisi del rischio chimico proveniente dalla formazione di tale sostanza negli alimenti predetti.

A tale proposito, nelle ultime settimane, si è assistito ad un incremento dell’attività di vigilanza e controllo da parte degli organi territoriali preposti (ASL SPVSA – Sicurezza Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare) motivo per cui si invitano le aziende ad aggiornare il proprio manuale di autocontrollo al fine di evidenziare la valutazione del rischio acrilammide nella propria attività di produzione.

IGIENE ALIMENTI : Informazioni sugli alimenti: in arrivo nuove sanzioni
Inviato da csa il 28/5/2018 17:20:46 (284 letture)

Queste le novità del Decreto Legislativo 15 dicembre 2017 contenente la disciplina sanzionatoria per la violazione sia delle disposizioni del regolamento (UE) n. 1169/2011, relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori, sia di quelle contenute nella direttiva 2011/91/UE, relativa alle diciture o marche che consentono di identificare la partita alla quale appartiene una derrata alimentare.
Il nuovo decreto è entrato in vigore dal 9 maggio.
Le informazioni, in base alla normativa vigente, devono essere precise, chiare e facilmente comprensibili per il consumatore, così da non indurlo in errore: la violazione di tali pratiche comporta una sanzione amministrativa pecuniaria che va da 3.000 a 24.000 euro.

Leggi tutto... | altri 1908 bytes
IGIENE ALIMENTI : ACRILAMMIDE: AL VIA LE NUOVE REGOLE
Inviato da csa il 28/5/2018 16:50:00 (546 letture)

La Commissione europea ha da poco pubblicato il nuovo provvedimento sull’acrilammide, il Regolamento Ue 2158/2017 (che istituisce misure di attenuazione e livelli di riferimento per la riduzione della presenza di acrilammide negli alimenti), che è entrato in vigore l’11 aprile u.s., con il quale, pur non introducendo un limite di legge vero e proprio, introduce per la prima volta norme un po’ più severe a tutela dei consumatori: le aziende saranno obbligate ad adottare delle misure per contenere l’acrilammide (in primis monitorando le temperature di cottura) e, per alcune aziende, a verificare la situazione attraverso analisi periodiche. Tuttavia, al momento, non sono previste multe per i produttori inadempienti.

Leggi tutto... | altri 2245 bytes
IGIENE ALIMENTI : ETICHETTATURA PRODOTTI ALIMENTARI OBBLIGO TABELLE NUTRIZIONALI DAL 13/12/2016 ESENZIONI
 Inviato da csa il 28/11/2016 19:37:34 (876 letture)


A partire da tale data gli operatori del settore alimentare con il cui nome o con la cui ragione sociale è commercializzato il prodotto (o l'importatore)saranno tenuti ad inserire una "dichiarazione nutrizionale" sulla confezione o in etichetta.
Tutti i prodotti alimentari preconfezionati, salvo alcune eccezioni, dovranno quindi riportare una tabella nutrizionale con i valori di energia (kcal o kj), grassi, acidi grassi saturi, carboidrati, zuccheri, proteine e sale, relativa a 100 grammi di prodotto e, su base volontaria, relativa alla porzione confezionata. Restano esclusi da tale obbligo i prodotti venduti sfusi (pane, pasticceria, gelati ecc.).
L'allegato V del Regolamento stabilisce quali siano le eccezioni, cioè i casi in cui la tabella nutrizionale non è obbligatoria ma solo facoltativa. Eccolo in allegato:

Leggi tutto... | altri 4577 bytes
IGIENE ALIMENTI : Ancora novità sull'etichettatura
Inviato da s.vivai il 18/11/2015 15:50:00 (829 letture)

In settembre il Consiglio dei Ministri ha approvato lo schema di disegno di legge di delegazione europea per la reintroduzione dell' indicazione obbligatoria della sede dello stabilimento di produzione o confezionamento per i prodotti alimentari e per l' adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento n. 1169/2011 in materia di etichettatura.

Leggi tutto... | altri 1187 bytes
(1) 2 3 »
CSA S.C.R.L.- capitale sociale € 35.000 - sede legale: Via Enrico Fermi 1/a int. 22 - 51100 Pistoia (PT)
Tel. 0573 921280 - Fax 0573 531485 - Codice Fiscale e Partita IVA 01821810478 - n° REA 182426

PRIVACY