home   chi siamo  |   dove siamo  |   servizi  |   news  |   mappa del sito  |   contattaci  |   Privacy  |  
« 1 ... 36 37 38 (39) 40 41 42 »
AMBIENTE : GESTIONE RAEE (rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche) – PUBBLICATO DECRETO
Inviato da s.vivai il 19/5/2010 13:45:27 (1465 letture)

Il 4 maggio 2010 è stato pubblicato il D. M. 08 marzo 2010 n° 65 sulle modalità semplificate di gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) da parte dei distributori e degli installatori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE), nonché dei gestori dei centri di assistenza tecnica di tali apparecchiature.
Il Regolamento riguarda i RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) domestici e quelli "professionali", definendo le procedure di gestione semplificata (modalità, autorizzazioni, documentazione da produrre) non solo per i distributori, ma anche per installatori e gestori dei centri di assistenza di AEE.

Leggi tutto... | altri 5533 bytes
Sicurezza : OBBLIGO AGGIORNAMENTO DVR DAL 26 APRILE – RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI
Inviato da s.vivai il 19/5/2010 13:38:10 (1580 letture)

Il 26 aprile 2010 è entrato in vigore il capo V Titolo VIII del d.lgs 81/08 sulla Sicurezza nei Luoghi di lavoro, il quale stabilisce prescrizioni minime di protezione dei lavoratori contro i rischi per la salute e la sicurezza che possono derivare dall'esposizione alle radiazioni ottiche artificiali durante il lavoro con particolare riguardo ai rischi dovuti agli effetti nocivi su occhi e cute.L'entrata in vigore della norma prevede i seguenti obblighi a carico del datore di lavoro :
• Valutare , calcolare o misurare i livelli di radiazioni ottiche a cui i lavoratori sono esposti.
• Valutare eventuali metodi di riduzione dell’esposizione
• Informazione e formazione dei lavoratori

Leggi tutto... | altri 1687 bytes
AMBIENTE :  MUD 2010. Arrivata la proroga al 30 giugno –soddisfazione della CNA
Inviato da s.vivai il 30/4/2010 18:38:04 (1253 letture)

La Presidenza del Consiglio dei Ministri fa sapere che, nella riunione di questa mattina alle ore 9,45, ha approvato il Decreto Legge con il quale, insieme ad un pacchetto di norme urgenti, viene prorogato il termine per la presentazione del MUD (modello unico di dichiarazione ambientale) al 30 giugno 2010.

Si rimane in attesa del software per la compilazione delle dichiarazioni che dovrebbe essere reso disponibile da parte di Ecocerved.

CSA è a disposizione di tutti gli imprenditori per l'attivazione delle procedure previste

AMBIENTE : MUD 2010: UNO DEI TANTI PARADOSSI ITALIANI.......
Inviato da s.vivai il 23/4/2010 12:18:12 (1289 letture)

Oltre 500.000 imprese italiane, fra piccole medie e grandi, si trovano in questi giorni a fronteggiare una situazione di estrema incertezza in merito agli adempimenti ambientali.Se il Governo non introdurrà, infatti, con la massima urgenza una proroga per l’utilizzo del vecchio modello di dichiarazione ambientale (MUD), in scadenza il prossimo 30 aprile, l’entrata in vigore della nuova modulistica (da utilizzarsi quest’anno per la prima ed unica volta, essendo imminente l’avvio del sistema di tracciabilità dei rifiuti SISTRI) porterebbe ad una situazione tanto paradossale quanto dannosa per le imprese.Mentre il vecchio MUD non è più efficace, il nuovo MUD, ad oggi, non è ancora disponibile sulle piattaforme web di ECOCERVED – UNIONCAMERE; quand’anche venisse rapidamente diffuso, a pochi giorni dalla scadenza sarebbe di fatto impossibile utilizzarlo, trattandosi di un modello complesso nella sua articolazione e ricco di informazioni sovente non in possesso delle imprese tenute ad utilizzarlo.È quindi assolutamente necessario prorogare l’utilizzo della modulistica già adottata nel 2009 ed il relativo termine di presentazione: una misura assai semplice e di assoluto buon senso, che tuttavia il Governo non ha ancora adottato, nonostante l’annunciato impegno del Ministro Stefania Prestigiacomo - e del suo staff tecnico - che più volte ed in diverse occasioni hanno rassicurato di aver portato all’attenzione della compagine governativa questo problema.
E' davvero scandalosa la gravissima situazione che si sta creando a danno delle imprese italiane a rischio di sanzioni pesanti ed ingiuste senza una responsabilità diretta delle stesse. CSA è a disposizione di tutti gli imprenditori per informare sugli aggiornamenti della questione.

AMBIENTE : RIFIUTI:ULTIMI GIORNI PER L'ISCRIZIONE AL SISTRI – SCADENZA :29 APRILE
Inviato da s.vivai il 23/4/2010 12:10:06 (1356 letture)

Il D.M. 17 dicembre 2009 istituisce il nuovo Sistema Telematico per la Tracciabilità dei Rifiuti "SISTRI" in vigore dal 14/01/2010. Per i soggetti obbligati, il sistema sostituirà ,con modalità e tempistiche diverse , l'attuale regime cartaceo (registro di carico e scarico rifiuti,formulario di identificazione,M.U.D.).In pratica tutte le ordinarie operazioni di contabilizzazione saranno effettuate direttamente in un sito internet ministeriale tramite dispositivi di firma digitale.
Si ricorda a tutte le aziende produttrici iniziali di rifiuti pericolosi e di non pericolosi derivanti da attività artigianali, industriali e di trattamento rifiuti di recarsi urgentemente presso gli uffici CSA per l'attivazione delle procedure previste.

Leggi tutto... | altri 1706 bytes
« 1 ... 36 37 38 (39) 40 41 42 »
CSA S.C.R.L.- capitale sociale € 35.000 - sede legale: Via Enrico Fermi 1/a int. 22 - 51100 Pistoia (PT)
Tel. 0573 921280 - Fax 0573 531485 - Codice Fiscale e Partita IVA 01821810478 - n° REA 182426

PRIVACY