home   chi siamo  |   dove siamo  |   servizi  |   news  |   mappa del sito  |   contattaci  |   Privacy  |  
Sicurezza : SICUREZZA NELLE ATTIVITA’ DI SEGNALETICA STRADALE: DECRETO INTERMINISTRIALE 29 GENNAIO 2019
Inviato da csa il 21/2/2019 17:23:31 (929 letture)


Il Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministro della Salute e il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, individua le procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare. In particolare, sono state aggiornate le previsioni del Decreto interministeriale del 4 marzo 2013, che viene contestualmente abrogato.

Il provvedimento, sul quale è stato acquisito il parere della Conferenza Stato –Regioni, si compone di 6 articoli e 2 allegati tecnici. La Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro, con il coinvolgimento dell’INAIL e dei soggetti preposti al controllo della circolazione stradale, è chiamata a definire, entro 180 giorni dall’entrata in vigore del nuovo Decreto, i criteri e le modalità per la raccolta e l’analisi dei dati relativi agli infortuni correlati alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare, tenuto conto della competenza delle diverse Amministrazioni interessate. In base alle previsioni dell'art. 2 del nuovo Decreto, i gestori delle infrastrutture e le imprese appaltatrici, esecutrici o affidatarie, dovranno applicare almeno i criteri di sicurezza individuati nell'allegato I al Decreto Interministeriale 22/1/2019, ovvero criteri di sicurezza equivalenti per le situazioni non disciplinate nell'allegato. L'adozione e l’applicazione di questi criteri minimi di sicurezza va poi evidenziata nei documenti della sicurezza di cui agli articoli 17, 26, 96 e 100 del D.Lgs. n.81/2018.
L’allegato I, oltre che prevedere i criteri per la presegnalazione e quelli per la segnalazione di tutta una gamma di interventi in presenza di traffico veicolare, prevede in particolare al punto 2.1 che la squadra di intervento che installa, integra o rimuove la segnaletica debba essere composta in maggioranza da operatori con esperienza nel campo di attività e nella categoria di strada interessata dagli interventi e che tutti gli operatori della squadra di intervento siano formati secondo i criteri specificati nell’allegato II del Decreto Interministeriale 22/1/2019. In altre parole devono aver completato il percorso formativo previsto dal presente decreto solo gli operatori che appongono la segnaletica non tutti i lavoratori del cantiere stradale che saranno formati solo come previsto dal D.Lgs. 81/2008.
Sempre nell’allegato I, al punto 2.3, si prevede che la gestione operativa degli interventi deve essere guidata e controllata da un preposto, specificamente formato, che coordini tutte le fasi delle operazioni (coordinamento a vista o tramite collegamento con apparecchi ricetrasmittenti). Tale attività di coordinamento delle operazioni può essere effettuata anche dalle sale operative o dai centri radio, quindi il preposto non deve essere necessariamente presente nel cantiere. L’allegato II chiarisce, se ce ne fosse la necessità, che la formazione specifica prevista dal Decreto Interministeriale 22/1/2019 non è sostitutiva ma è da considerarsi integrativa della formazione obbligatoria già prevista dall’art. 37 del D.Lgs. 81/2008 e dagli Accordi Stato Regioni previsti dallo stesso art. 37.
Oltre a questo, sempre nell’allegato II, vengono definiti i destinatari dei corsi, i soggetti formatori, i requisiti dei docenti, i criteri di organizzazione e i contenuti dei corsi, la verifica dell’apprendimento e le modalità di aggiornamento.
Tenuto conto delle novità e delle modifiche inerenti i criteri di apposizione, mantenimento e rimozione della segnaletica si consiglia di provvedere a formare tramite un modulo di aggiornamento il personale che aveva già partecipato ai corsi di formazione con il vecchio DM. Si Allega alla presente il nuovo Decreto Interministeriale.

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
CSA S.C.R.L.- capitale sociale € 35.000 - sede legale: Via Enrico Fermi 1/a int. 22 - 51100 Pistoia (PT)
Tel. 0573 921280 - Fax 0573 531485 - Codice Fiscale e Partita IVA 01821810478 - n° REA 182426

PRIVACY