home   chi siamo  |   dove siamo  |   servizi  |   news  |   mappa del sito  |   contattaci  |   Privacy  |  
IGIENE ALIMENTI : Acrilammide: controlli da parte delle Asl
Inviato da csa il 21/2/2019 17:19:45 (527 letture)


A seguito dell’entrata in vigore, l’11 aprile 2018, del Regolamento UE 2158/2017 (che istituisce misure di attenuazione e livelli di riferimento per la riduzione della presenza di acrilammide negli alimenti), le aziende sono obbligate ad adottare delle misure per contenere la produzione di acrilammide in taluni prodotti alimentari quali, ad esempio: caffè, prodotti da forno fini; biscotti, pane, etc.
Queste misure, per gli operatori del settore alimentare che svolgono attività di vendita al dettaglio e/o riforniscono direttamente solo ad esercizi locali di vendita al dettaglio, devono adottare procedure più agevolate, ovvero quelle presenti nell’allegato II del predetto regolamento e tali procedure devono essere dettagliate nel Manuale di Autocontrollo aziendale conseguente all’analisi del rischio chimico proveniente dalla formazione di tale sostanza negli alimenti predetti.

A tale proposito, nelle ultime settimane, si è assistito ad un incremento dell’attività di vigilanza e controllo da parte degli organi territoriali preposti (ASL SPVSA – Sicurezza Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare) motivo per cui si invitano le aziende ad aggiornare il proprio manuale di autocontrollo al fine di evidenziare la valutazione del rischio acrilammide nella propria attività di produzione.

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
CSA S.C.R.L.- capitale sociale € 35.000 - sede legale: Via Enrico Fermi 1/a int. 22 - 51100 Pistoia (PT)
Tel. 0573 921280 - Fax 0573 531485 - Codice Fiscale e Partita IVA 01821810478 - n° REA 182426

PRIVACY