home   chi siamo  |   dove siamo  |   servizi  |   news  |   mappa del sito  |   contattaci  |   Privacy  |  
Sicurezza : BANDO ISI INAIL 2017
Inviato da csa il 28/12/2017 14:47:42 (243 letture)

Inail come ogni anno, stanzia dei contributi a fondo perduto 65% dell'investimento per il miglioramento della sicurezza nei luoghi di lavoro.
L'Avviso 2017 stanzia 249 milioni di euro suddivisi in 5 assi di finanziamento riproponendo in linea generale l'impostazione seguita per le edizioni precedenti ampliando il raggio di azione e l'efficacia, sotto il profilo prevenzionale, degli interventi ammessi.
Alle tipologie di progetto presenti nella precedente edizione 2016 si aggiungono:


• i finanziamenti rivolti alle micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria, già oggetto del Bando ISI agricoltura 2016
• una nuova tipologia di progetto, cosiddetta "Tematica" dedicata agli interventi tesi a ridurre il rischio dovuto alla movimentazione manuale dei carichi.
Sono quindi previste le seguenti 6 tipologie di progetto, ricomprese, per la parte relativa agli stanziamenti, in 5 Assi di finanziamento:
1. Progetti di investimento (Asse di finanziamento 1)
2. Progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (Asse di finanziamento 1)
3. Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) (Asse di finanziamento 2)
4. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (Asse di finanziamento 3)
5. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (Asse di finanziamento 4)
6. Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli (Asse di finanziamento 5).
Una tra le principali innovazioni dell'iniziativa 2017 è quella relativa al recupero delle somme stanziate e non utilizzate da realizzarsi mediante due distinte operazioni in due diversi momenti del procedimento da effettuare come segue:
Redistribuzione somme residue per mancanza di progetti: a ridosso della conclusione del click-day è previsto l'ampliamento dell'elenco degli ammessi per regione in funzione delle eventuali residue disponibilità di budget presenti in altre regioni, nell'ambito dello stesso asse. Inoltre, tenuto conto della medesima origine dei fondi e della previsione delle domande che saranno presentate, il residuo da distribuire per l'Asse 1 sarà aumentato da eventuali residui totali degli altri assi (residuale dopo aver coperto le richieste per tutte le regioni), con esclusione dell'Asse "Agricoltura" che è regolato da specifica norma primaria e riguarda anche fondi trasferiti dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali;
recupero delle somme, relative a domande non confermate per mancata consegna della documentazione nei tempi stabiliti: da rendere disponibili alle imprese collocate negli elenchi cronologici provvisori, nelle posizioni immediatamente successive all’ultima domanda ammessa, operazione che verrà effettuata per una sola volta.
Siamo a disposizione per chiarimenti in merito
Contatti:
0573921280 CSA SCRL E-mail csa@csacna.it
UFFICIO CREDITO CNA TOSCANA CENTRO
Simone Marchi Tel 347 8211857 E-mail simone.marchi@cnatoscanacentro.it
Barbara Bruni Tel. 0573 921413 E-mail: barbara.bruni@cnatoscanacentro.it

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
CSA S.C.R.L.- capitale sociale € 35.000 - sede legale: Via Enrico Fermi 1/a int. 22 - 51100 Pistoia (PT)
Tel. 0573 921280 - Fax 0573 531485 - Codice Fiscale e Partita IVA 01821810478 - n° REA 182426

PRIVACY