home   chi siamo  |   dove siamo  |   servizi  |   news  |   mappa del sito  |   contattaci  |   Privacy  |  
AMBIENTE : SISTRI: ANCORA UNA PROROGA AL 31 DICEMBRE 2018 MA NON SUL PAGAMENTO DEL DIRITTO
Inviato da csa il 28/12/2017 14:50:00 (264 letture)


Con la legge di Bilancio 2018 arriva la proroga, al 2019, per la piena entrata in vigore del SISTRI per la tracciabilità dei rifiuti pericolosi. Il rinvio si è reso necessario per dare maggiore certezza alle imprese del settore in attesa della decisione del TAR sul ricorso presentato contro l'affidamento in concessione del servizio. In particolare, viene prorogato di un altro anno sia il “doppio binario”, il periodo in cui continuano ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi relativi alla gestione dei rifiuti antecedenti alla disciplina del SISTRI con vigenza solo delle sanzioni previste per gli adempimenti cartacei (Registro, FIR e MUD scadenza 30 Aprile) , sia la moratoria delle nuove sanzioni, nonché il termine finale di efficacia del contratto con la società concessionaria del sistema.

Di fatto le nuove disposizioni danno il via a un’azione di recupero dei contributi pregressi pur in assenza dell’operatività del Sistri la cui procedura di affidamento è sospesa, alla luce dei ricorsi sulla gara della Consip. Si mantiene quindi l'obbligatorietà per le imprese soggette(imprese produttrici di rifiuti pericolosi con più di 10 dipendenti e imprese che effettuano trasporto e gestione di rifiuti pericolosi), sia relativa all'iscrizione e al pagamento per contributo annuale da effettuare entro il 30 Aprile 2018.
Questo rappresenta l'ennesimo paradosso di un sistema non funzionante reso in pratica facoltativo ma comunque con obbligo del pagamento dei diritti. Dopo otto anni dall’istituzione, caratterizzati da confusione normativa, complicazioni e oneri ingiustificati, il Sistri non funziona e continua a gravare sulle imprese. Invitiamo perciò tutte le imprese a continuare ad utilizzare solo ed esclusivamente i tradizionali sistemi (registri,formulari) in quanto fino al 31/12/2018 continuano ad applicarsi SOLO le sanzioni relative alla classica documentazione cartacea.

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
CSA S.C.R.L.- capitale sociale € 35.000 - sede legale: Via Enrico Fermi 1/a int. 22 - 51100 Pistoia (PT)
Tel. 0573 921280 - Fax 0573 531485 - Codice Fiscale e Partita IVA 01821810478 - n° REA 182426

PRIVACY