home   chi siamo  |   dove siamo  |   servizi  |   news  |   mappa del sito  |   contattaci  |   Privacy  |  
(1) 2 3 4 ... 40 »
AMBIENTE : ALBO GESTORI AMBIENTALI NUOVA DELIBERA PER IL TRASPORTO SEMPLIFICATO DI RIFIUTI METALLICI
 Inviato da csa il 28/5/2018 18:30:00 (131 letture)


DELIBERA DEL COMITATO NAZIONALE DELL’ALBO GESTORI AMBIENTALI N.2 DEL 24/4/2018
L'albo gestori ha emanato la delibera che sancisce la creazione di una nuova categoria la 4 Bis.
Per una corretta interpretazione della Delibera occorre evidenziare che il suo obiettivo è quello di regolamentare la raccolta ed il trasporto di rifiuti metallici svolti da quelle imprese, quali ad esempio commercianti ambulanti, svuota – cantine e simili, che fino all’introduzione del comma 1-bis nell’art.188 del D.Lgs. 152/06, potevamo operare senza necessità di alcuna autorizzazione e senza l’impiego di formulari e registri di carico e scarico.
Segnaliamo che pertanto non vengono richiesti i seguenti requisiti:
- idoneità tecnica (dotazione di mezzi e personale);
- capacità finanziaria;
- attestazione idoneità veicoli (ex perizia giurata);
- nomina Responsabile Tecnico;
- presentazione garanzie finanziarie.
Rifiuti ammessi
Le imprese possono richiedere di poter raccogliere e trasportare le seguenti tipologie di rifiuti, per un quantitativo complessivo annuo massimo fino a 400 t solo di alcuni codici CER individuati dalla delibera.
Per il mantenimento dell’iscrizione occorre pagare un diritto annuale pari a 50 euro. L’iscrizione dev’essere rinnovata ogni 5 anni.
Siamo a disposizione per eventuali chiarimenti in merito.
Si allega alla presente la delibera dell'Albo.

IGIENE ALIMENTI : Informazioni sugli alimenti: in arrivo nuove sanzioni
Inviato da csa il 28/5/2018 17:20:46 (70 letture)

Queste le novità del Decreto Legislativo 15 dicembre 2017 contenente la disciplina sanzionatoria per la violazione sia delle disposizioni del regolamento (UE) n. 1169/2011, relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori, sia di quelle contenute nella direttiva 2011/91/UE, relativa alle diciture o marche che consentono di identificare la partita alla quale appartiene una derrata alimentare.
Il nuovo decreto è entrato in vigore dal 9 maggio.
Le informazioni, in base alla normativa vigente, devono essere precise, chiare e facilmente comprensibili per il consumatore, così da non indurlo in errore: la violazione di tali pratiche comporta una sanzione amministrativa pecuniaria che va da 3.000 a 24.000 euro.

Leggi tutto... | altri 1908 bytes
IGIENE ALIMENTI : ACRILAMMIDE: AL VIA LE NUOVE REGOLE
Inviato da csa il 28/5/2018 16:50:00 (75 letture)

La Commissione europea ha da poco pubblicato il nuovo provvedimento sull’acrilammide, il Regolamento Ue 2158/2017 (che istituisce misure di attenuazione e livelli di riferimento per la riduzione della presenza di acrilammide negli alimenti), che è entrato in vigore l’11 aprile u.s., con il quale, pur non introducendo un limite di legge vero e proprio, introduce per la prima volta norme un po’ più severe a tutela dei consumatori: le aziende saranno obbligate ad adottare delle misure per contenere l’acrilammide (in primis monitorando le temperature di cottura) e, per alcune aziende, a verificare la situazione attraverso analisi periodiche. Tuttavia, al momento, non sono previste multe per i produttori inadempienti.

Leggi tutto... | altri 2245 bytes
AMBIENTE : DICHIARAZIONE F GAS ENTRO IL 31 MAGGIO
Inviato da csa il 28/5/2018 15:27:51 (132 letture)

Si ribadisce che, anche per quest'anno, che l’entrata in vigore del nuovo Regolamento UE n.517/2014 non ha modificato struttura, criteri e contenuti della dichiarazione F-Gas. Atal proposito gli operatori delle applicazioni fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria, pompe di calore, nonché dei sistemi di protezione antincendio contenenti 3 kg o più di F-Gas devono presentare al Ministero dell’Ambiente, per il tramite dell’ISPRA, una dichiarazione contenenti informazioni riguardanti la quantità di emissioni in atmosfera di gas fluorurati relativi all’anno precedente, sulla base dei dati contenuti nel relativo Registro di impianto presente in azienda.

Leggi tutto... | altri 5155 bytes
AMBIENTE : TARI PROSSIME SCADENZE: APRILE PER IL COMUNE DI PESCIA, MAGGIO PER I COMUNI DI PONTE BUGGIANESE, MONSUMMANO TERME, LARCIANO, UZZANO E LA PROVINCIA DI PRATO
Inviato da csa il 21/4/2018 12:10:05 (122 letture)

Domanda di esclusione/riduzione per produzione di rifiuti non conferibili al servizio pubblico (speciali non assimilabili). La legge di istituzione della Tari esclude dal tributo le superfici ove si producono rifiuti speciali non assimilati che l'impresa provvede a gestire autonomamente con imprese terze autorizzate.Invitiamo pertanto alla puntuale verifica delle superfici ad oggi assoggettate e nel caso alla presentazione tempestiva della domanda di riduzione relativa alla TARI 2017 (in caso di accettazione rimborso/conguaglio di quanto già pagato). 

ATTENZIONE:
Le aziende che hanno già provveduto alla presentazione della domanda di riduzione per l'anno 2016, devono ripresentarla anche per l'anno 2017 per poter continuare a beneficiare della riduzione/ esclusione della superficie.

(1) 2 3 4 ... 40 »
CSA S.C.R.L.- capitale sociale € 35.000 - sede legale: Via Enrico Fermi 1/a int. 22 - 51100 Pistoia (PT)
Tel. 0573 921280 - Fax 0573 531485 - Codice Fiscale e Partita IVA 01821810478 - n° REA 182426

PRIVACY